Ramona Zordini Italia, 1983

Panoramica
“Mi interessa la trasformazione, l’idea del flusso del cambiamento nel tempo piuttosto che alla conclusione del processo di trasformazione. Parto spesso da me stessa, esploro le mie ‘scatole chiuse’ e tento di scoperchiarle”.

Le fotografie di Ramona Zordini (Brescia, 1983) esplorano l’idea di trasformazione come conseguenza del mutamento del microcosmo di ciascuno in relazione con quello degli altri e con quello dell’artista stessa.

“Le mie trasformazioni sono quelle della memoria, degli stati emotivi. Sono quelle nascoste che ciascuno si porta dentro cercando di insellarle, di capirle per capire in fondo sé stesso. Ma è una rincorsa continua, in cui ogni ‘istante’, ogni certezza, diventa immediatamente passato in un flusso continuo di trasformazione”.
Opere
  • Ramona Zordini, Changing Time #49, 2013
    Ramona Zordini
    Changing Time #49, 2013
    Fotografia
    100 x 66 cm
    Edizione di 4 (1 di 4)
  • Ramona Zordini, Changing Time #65, 2013
    Ramona Zordini
    Changing Time #65, 2013
    Fotografia
    100 x 92 cm
    Edizione di 4 (1 di 4)
  • Ramona Zordini, Changing Time #67, 2013
    Ramona Zordini
    Changing Time #67, 2013
    Fotografia
    100 x 85 cm
    Edizione di 4 (1 di 4)
  • Ramona Zordini, Changing Time #2, 2012
    Ramona Zordini
    Changing Time #2, 2012
    Fotografia
    100 x 50 cm
    Edizione di 4 (1 di 4)
  • Ramona Zordini, Changing Time #6, 2012
    Ramona Zordini
    Changing Time #6, 2012
    Fotografia
    100 x 50 cm
    Edizione di 4 (1 di 4)
  • Ramona Zordini, Ariel
    Ramona Zordini
    Ariel
    Fotografia
    40 x 80 cm
    Edizione di 4 (1 di 4)
  • Ramona Zordini, Overcrowd
    Ramona Zordini
    Overcrowd
    Fotografia
    100 x 66 cm
    Edizione di 4 (1 di 4)
Biografia

Ramona Zordini ha studiato Grafic & Visual Arts e si è diplomata in Fotografia presso la Libera Accademia di Belle Arti di Brescia (L.A.B.A.). Accanto all’attività di artista, oggi insegna fotografia a Brescia dove vive e lavora. I suoi lavori sono stati pubblicati su prestigiose riviste di fotografia (Zoom, Archer Magazine Australia, Élémentaire Zine). Nel 2011 ha partecipato alla Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo. Nel 2020 ha ottenuto la menzione d’onore Fine Art del ND Award nella categoria “Nudi”. Nel 2019 ha vinto il premio Artkeys, mentre nel 2014 è stata finalista del premio Tina. I suoi lavori sono stati presentati in esposizioni personali e collettive e sono presenti in importanti collezioni permanenti (MUSINF Museo d’Arte Moderna dell’iInformazione e della Fotografia, Archivio Nazionale dell’Autoritratto Fotografico, Senigallia; MACS, Museo Arte Contemporanea Sicilia; Museo Area Archeologica Giardini Naxos; MAAD Museo di Arte Contemporanea di Adria e MACOF Museum, Centro della fotografia italiana, Brescia).

Introduzione

Le fotografie di Ramona Zordini (Brescia, 1983) esplorano l’idea di trasformazione come conseguenza del mutamento del microcosmo di ciascuno in relazione con quello degli altri e con quello dell’artista stessa.

“Lavoro principalmente sul concetto di trasformazione psico-fisica nel suo divenire, sono interessata all’idea del flusso del cambiamento nel tempo piuttosto che alla conclusione del processo di trasformazione. In questo parto spesso da me stessa, esploro le mie ‘scatole chiuse’ e tento di scoperchiarle”.

I corpi immersi delle sue fotografie sono perfetti simboli di questo processo di mutamento continuo.

“Le mie trasformazioni sono quelle della memoria, degli stati emotivi. Sono quelle nascoste che ciascuno si porta dentro cercando di insellarle, di capirle per capire in fondo sé stesso. Ma è una rincorsa continua, in cui ogni ‘istante’, ogni certezza, diventa immediatamente passato in un flusso continuo di trasformazione. L’acqua è l’elemento mutevole, una sorta di ‘liquido amniotico’ del mondo”.
Mostre